PAG_3 - galileo

Vai ai contenuti

Menu principale:

PAG_3

Home page


 

PAG     1 -  2 - 3 -  4 -  5

 

CONFERENZA FINALE DEL PROGETTO ITALO-POLACCO "WAKE UP THE GIANT IN YOURSELF" PER SPERIMENTARE METODOLOGIE PER FAVORIRE L'INVECCHIAMENTO ATTIVO

Il 16 ottobre 2012 si e’ tenuta la Conferenza finale del progetto italo-polacco “WAKE UP THE GIANT IN YOURSELF”, in cui sono state illustrate le metodologie sperimentate per favorire il prolungamento della vita lavorativa, in una logica di “active aging”.
I risultati del progetto sono stati illustati dalla Presidente Beata Romejko e dagli esperti Mariola Laguna, Radoslaw Macik,Bohdan Roznowski e Dariusz Wadowski.
Ha concluso i lavori l’intervento del Presidente del Consorzio Lavoro e Ambiente, Tito Livio Mongelli, partner del progetto, che ha illustrato le politiche regionali e nazionali italiane di active aging, con riferimento particolare ad alcune buone pratiche.........

 
 

GALILEO.IT CITATO COME BEST PRACTICE PER L’ACTIVE AGING

All’interno del volume che riassume le metodologie suggerite per favorire il prolungamento della vita lavorativa (active aging) EUROPERSPEKTYWA suggerisce anche l’uso del software gratuito per imparare l’uso corretto del mouse (foto pag 262) presente sul nostro sito http://www.galileo.it/giochi/informatica/giochi/cursore/cursore.html


 
 

Galileo.it srl - LEARNING INNOVATING STYLES & ACTIVE CITIZENS

Lo scorso 26 settembre si tenuto a Kolding in Danimarca il primo incontro internazionale nell’ambito del progetto LISTEN. Questo l’acronimo della partnership Grundtvig dal titolo LEARNING INNOVATING STYLES & ACTIVE CITIZENS (Stili innovativi nell’apprendimento e cittadinanza attiva) che vede coinvolte 8 organizzazioni di altrettanti paesi europei. La partnership focalizza l’attenzione sui metodi di apprendimento e di insegnamento. Il progetto vuole fornire ad insegnanti, formatori ed allievi l’opportunità di scambiare esperienze, buone prassi e informazioni su metodi di insegnamento e di apprendimento; vuole altresì sviluppare attraverso un percorso comune nuovi approcci che incontrino bisogni reali, testare e mettere in pratica nuovi metodi pedagogici.
Il primo passo sarà quello di analizzare i bisogni formativi per identificare i differenti metodi di apprendimento di insegnamento. Lo step successivo, legato indissolubilmente al primo, sarà la progettazione e l’adattamento di strumenti specifici per la formazione degli adulti.

 
 

Incontro internazionale del progetto IOLI (Informal Learning for Adults) in Spagna

Si è svolto a Saragozza nei giorni 26 e 27 maggio il quarto ed ultimo incontro internazionale del progetto IOLI (Informal Learning for Adults). Il progetto ha lo scopo di creare un gruppo di esperti che condividono le proprie conoscenze ed esperienze di educazione informale per adulti in vari paesi dell'Unione Europea è giunto quasi al termine dopo due anni di attività.
La partnership si è impegnata a cercare e trovare opportunità relative all'educazione informale rivolta agli adulti nei paesi aderenti alla rete. Le opportunità di educazione informale più interessanti, effettuate anche attraverso modalità di apprendimento diverse da quelle tradizionali come corsi a distanza, corsi via internet, visite guidate a musei e centri scientifici, percorsi guidati nella natura ed altro ancora, sono state condivise tra i partners.
Il meeting di Saragozza è stato importante anche per la programmazione delle attività da svolgere negli ultimi mesi del progetto. L'Università cipriota di Nicosia capofila della partnership avrà il compito di redigere un booklet, con gli input di tutti i partners, nel quale viene esaminato lo "stato dell'arte" e le opportunità dell'educazione informale nei diversi paesi che compongono la rete.
Il booklet sarà presto disponibile anche sul nostro sito.

 
 

NOVITA' SMETRAINET

Si è svolta a Varsavia nei giorni 18 e 19 maggio la Seconda Conferenza internazionale del progetto SMETRAINET, dal titolo "The future of training and consulting for young European SMEs" (Il futuro della formazione e della consulenza per le giovani PMI europee).

La conferenza ha visto una grande partecipazione tanto di esperti collegati con i 13 partners della rete del progetto sia di esperti, polacchi ma non solo, interessati all'argomento trattato, di particolare rilievo la partecipazione di esperti e dirigenti di UEAPME, l'organizzazione europea della piccola e media impresa e dell'artigianato.


 
 

OSLO 14-15 e 16 Maggio - Progetto Leonardo da Vinci EQM.

Consorzio Lavoro e Ambiente ha partecipato al secondo incontro internazionale tra i partners del progetto Leonardo da Vinci EQM. Luogo di incontro dell’evento è stata la capitale norvegese Oslo. Durante i giorni del meeting,  14 -15 e 16 maggio , i partners  hanno fatto il punto sulla situazione …

 
 

Tito Livio Mongelli alla tavola rotonda "La Ristorazione ai tempi di web 2.0: come comunicare con il mondo dei food blog"

Tito Livio Mongelli è intervenuto alla tavola rotonda organizzata da FIPE domenica 8 maggio 2011 nell'ambito di RISTO FOOD, fiera della ristorazione.

 
 

Consorzio Lavoro e Ambiente: progetto italo-polacco

Si è da poco conclusa un'altra importante tappa del progetto "Wake up the giant in yourself - Innovative methods of extending occupational activity among workers aged 50 and more".
A Lublino nei giorni 18 e 19 marzo 2011 la sede dell'Europerspektywa, coordinatore del progetto, ha ospitato il seminario di lavoro al quale Consorzio Lavoro e Ambiente ha partecipato attivamente con esperti nel campo della formazione.
Al seminario hanno preso parte, oltre agli esperti provenienti dall'Italia, anche i professori polacchi presenti alla visita di studio svoltasi a Roma lo scorso gennaio.
Obiettivo del seminario è stato quello di fornire indicazioni metodologiche per il prolungamento della vita attiva degli over 50 sia in ambito lavorativo che non.
I relatori polacchi ed italiani hanno dato il loro contributo attraverso la presentazione di risultati di indagini e studi.
I vari esperti hanno concordato sui percorsi per favorire la vita attiva, attraverso un mix di rafforzamento delle conoscenze informatiche e telematiche, partecipazione a percorsi formativi personalizzati, bilancio delle competenze e orientamento alla vita attiva, ma anche con originali percorsi dedicati alla cura della persona e della salute.
Durante il seminario è anche iniziata la elaborazione del libro in polacco nel quale verranno proposte metodologie e buone pratiche per favorire il prolungamento della vita attiva.


 
 

Consorzio Lavoro e Ambiente: progetto italo-polacco, delegazione in CONFAPI

Lo scorso 24 gennaio 2011 la Confapi ha ospitato una delegazione polacca Partner del progetto italo-polacco “Wake up the giant in yourself - Innovative methods of extending occupational activity among workers aged 50 and more”, promosso per la parte italiana dal consorzio Consorzio Lavoro e Ambiente.

La delegazione era composta da Bohdan Roznowski: professore di psicologia all’Università Giovanni Paolo II di Lublino, Czeslaw Noworol, docente all’ Università di Cracovia, Radoslaw Macik, economista di professione, docente presso l’Università Maria Curie-Sklodowska di Lublinom, Rafal Dzioba, collaboratore della Europerspektywa (Partner del progetto).

L’obiettivo dell’incontro era di approfondire le tematiche relative alle soluzioni metodologiche innovative finalizzate a prolungare la vita attiva, professionale e non, delle persone con 50 anni o più d’età. Si sono presentate le buona prassi implementate da Confapi, in particolare gli obiettivi raggiunti attraverso il progetto Maieuta, realizzato nell’ambito del Life Long Learning programme. Il progetto, infatti, si è concluso alla fine del 2010 con brillanti risultati. Attraverso un’attività di valorizzazione delle competenze formali ed informali del personale con più di 40 anni e alla definizione di Modello di valutazione delle competenze pregresse implicite (VPL) le imprese si sono dotate di un sistema stabile di rilevazione e analisi dei fabbisogni formativi e professionali, capace di segnalare la presenza in azienda di “giacimenti” di competenze di cui avvalersi per l’incremento della produttività.


 
 

SME-TraiNet

Il progetto SME-TraiNet punta a trovare soluzioni innovative a sostegno delle giovani PMI.
Parte integrante è stata quella di redigere una ricerca allo scopo di fornire una panoramica sulle strutture di supporto e di formazione alle PMI in Italia.


 
 

Progetto Recall

Il progetto si propone di promuovere nella popolazione over 55 un più elevato livello di partecipazione nei processi lavorativi e di incoraggiare la partecipazione della popolazione anziana alle attività formative.


 

PAG     1 -  2 - 3 -  4 -  5

 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu