Come accade da tempo, non mancano le innovazioni ma le applicazioni.
Però l'asse si sta spostando dagli enormi investimenti necessari per creare o comprare un GDS ai piccoli investimenti (in soldi ma soprattutto in intelligenza) necessari per un sito di marketing territoriale pubblico o privato.
L'Italia ha i numeri per essere competitiva e non è dietro agli altri paesi, semplicemente non è sempre avanti.
Incentiviamo portali regionali e locali con standard evoluti in termini di comunicazione, lingue, connessioni ad altri servizi come gli SMS o i sistemi di navigazione stradale e otterremo risultati neppure immaginabili.
Incentiviamo i musei, gli alberghi, ma anche le discoteche, gli stabilimenti balneari, i ristoranti tipici, a mettere in rete la loro offerta, accettare prenotazioni via mail e connettersi con i portali locali e regionali e creeremo un sistema di marketing territoriale che non avrà eguali.