Negli ultimi anni, di fronte a un sempre più elevato tasso di disoccupazione, il bisogno di formazione supera il contesto dell'istruzione iniziale e investe il mondo del lavoro.

Nella Relazione della Commissione - Attuazione del Libro Bianco "Insegnare e apprendere: verso la società conoscitiva" [Bruxelles, 10.01.2000 COM (1999) 750 definitivo] (http://europa.eu.in/eur-lex/it/com/rpt/1999/_0750ito2.pdg), viene presentata una situazione generale dei risultati per quanto riguarda la sua attuazione effettiva.

Tra gli obiettivi stabiliti nel novembre 1995 dal Libro bianco della Commissione "Insegnare e apprendere: verso la società conoscitiva" troviamo "Avvicinare la scuola all'impresa" (obiettivo II). A tale fine, emergono come rilevanti le iniziative comunitarie quali "Leonardo da Vinci" (http://europa.eu.int/comm/education/leonardo.html) e "Socrates" (http://europa.eu.int/comm/education/socrates-it.html).

"Considerare l'istruzione e la formazione in relazione con il problema dell'occupazione non significa che l'istruzione e la formazione debbano ridursi ad un'offerta di qualificazioni.

La funzione essenziale dell'istruzione e della formazione è l'inserimento sociale e lo sviluppo personale, mediante la condivisione dei valori comuni, la trasmissione di un patrimonio culturale e l'apprendimento dell'autonomia (Commissione Europea, Libro bianco su istruzione e formazione. Insegnare e apprendere Verso la società conoscitiva, Bruxelles, 1995)."

Con l'Iniziativa comunitaria "Leonardo da Vinci", sono state moltiplicate le azioni di mobilità transnazionale per la formazione iniziale. In 5 anni, quasi 150.000 giovani hanno fruito di un sostegno alla mobilità. Ciò ha riguardato sia i giovani apprendisti che quelli che seguono corsi di formazione in alternanza, giovani lavoratori alla ricerca di un impiego o studenti. Oltre il 50% del bilancio per la seconda fase del programma dovrebbe essere dedicato proprio alla mobilità. L'obiettivo stabilito è di raggiungere le 560.000 unità di giovani in mobilità transnazionale per formazione iniziale su 7 anni (2000 - 2006).

Molteplici progetti pilota miranti ad avvicinare gli istituti d'insegnamento o di formazione alle imprese, si sono sviluppati attorno ai percorsi europei di formazione in alternanza "Avvicinare la scuola all'impresa", e in collegamento con la realizzazione di tale obiettivo, il Consiglio ha adottato, il 21 dicembre 1998, una decisione relativa alla promozione di percorsi europei di formazione in alternanza, fra cui l'apprendistato. Essa stabilisce il contenuto e i principi comuni che i percorsi europei devono seguire nell'istituire "l'EUROPASS-Formazione". Quest'ultimo è un documento comunitario di informazione che certifica che l'interessato ha portato a termine un percorso europeo di formazione. Il 1999 è stato un anno di preparazione; l'attuazione definitiva è iniziata a decorrere dal 1° gennaio 2000.

Il programma Leonardo da Vinci rimane attualmente lo strumento privilegiato per lo sviluppo del percorso europeo sia sotto forma di progetti pilota, sia soprattutto sotto forma di programmi di collocamento e di scambio, senza per questo escludere ambiti di carattere diverso.