L'analisi dei fabbisogni aziendali è stata effettuata attraverso la somministrazione di un questionario e un intervista ad attori privilegiati (imprenditori, responsabili del personale).

Il primo contatto con le aziende è stato telefonico, allo scopo di spiegare il progetto, le finalità e le modalità d'intervento. Successivamente è stata inviata, a tutti gli imprenditori interessati, una breve descrizione del progetto.

La scelta dell'intervista quale strumento d'indagine è stata dettata dall'esigenza di raccogliere informazioni, e di conoscere le motivazioni dei soggetti coinvolti.

La flessibilità relativa al contenuto e alla forma delle domande e delle risposte offerta da questo strumento permette, inoltre, di adattarsi alla diversità dei modi di pensare degli intervistati.

Attraverso l'intervista è stata effettuata una prima analisi delle reali possibilità di scambio e della disponibilità da parte dell'imprenditore, di discutere e lavorare a favore dell'alternanza scuola/lavoro.

Attraverso il questionario, strutturato sia con domande a scelta multipla che con domande aperte, si è potuto rilevare e analizzare i dati oggettivi dell'azienda. Infatti la scelta di questa tecnica è stata determinata proprio dall'oggettività e dalla precisione del metodo.